Il modello di
Smart Education

La SMART EDUCATION è un modello didattico finalizzato a generare percorsi di apprendimento caratterizzati da un’elevata partecipazione degli studenti, un coinvolgimento emotivo degli stessi e un’interazione stimolante tra docente e studente.

Apertura al mondo del lavoro

TESTIMONIANZE D’AULA

1. Struttura orizzontale di apprendimento. Gli studenti lavorano in team e collaborano tra di loro, con il docente e con i manager.
2. Pedagogia decentrata. Il docente, i testimoni aziendali e gli studenti stessi con le loro idee creative sono tutti fonti di sapere.
3. Lifelong learning. Le aziende hanno la possibilità di apprendere dagli studenti e dal mondo accademico.

TALENT ACADEMY

1. Applicazione di elementi del gioco in contesti di non gioco per dar vita a percorsi di apprendimento gamificato. I possibili vantaggi sono: efficacia, meritocrazia, personalizzazione, contestualizzazione, apertura al web sociale, adatto ai millenials.
2. Engagement, grazie all’uso diffuso delle tecnologie del web 2.0, famigliari alla generazione dei millennials.
3. Collaborative education. Incentivare gli studenti a portare avanti lavori di gruppo, in modo da comprendere le dinamiche del lavoro in team, le criticità connesse alla leadership e l’importanza di costruire un sapere comune per raggiungere risultati eccellenti.
4. Valorizzazione delle soft skills, investendo con le varie iniziative d’aula sulla creatività, il lavoro in team, la gestione del tempo e dello stress, la capacità di fare presentazioni e di parlare in pubblico e la leadership.
5. Pragmatismo, dato che gli studenti si devono immedesimare in un team di consulenti (Talent Academy).
6. Meccanismi di peer evaluation nel valutare il percorso di apprendimento. Per chi accetta di essere coinvolto nelle attività di didattica innovativa è previsto un meccanismo di incentivazione che va dall’attribuzione di bonus punti (fino a 3), fino all’assegnazione di uno stage retribuito, ovviamente per i più meritevoli. In nessun caso è previsto il meccanismo di rilevazione delle firme per controllare la frequenza alle lezioni. Infine, il lavoro svolto durante la Talent Academy è valutato da una giuria composta dal docente, dai manager delle aziende aderenti alla Talent Academy, dai relatori del corso e dagli studenti team leader non ammessi alla finale. Inoltre, il bonus punti previsto per la partecipazione alla Talent Academy è soggetto ad una valutazione tra studenti, dove i membri del team valutano il proprio team leader e quest’ultimo i suoi collaboratori.

Orientamento ai social media e alle nuove tecnologie

PRESENZA CONSOLIDATA SUI SOCIAL MEDIA

1. Networked learning. Grazie alla social landscape gli studenti sono sempre connessi tra loro, con il docente e con potenziali datori di lavoro.
2. Blended learning. Lezioni frontali a cui si aggiunge l’uso di Learning Management System. Inoltre, è previsto un prolungamento delle lezioni face to face sui social network dove è possibile interagire anche al di fuori dell’aula e delle ore di lezione.
4. Uso diffuso di tecnologie quali: a) piattaforma di Learning Management System (Blackboard) per la distribuzione dei materiali del corso e per lo svolgimento degli esami; b) Cloud computing per la condivisione in tempo reale del materiale; c) Tablet e Laptop, usati dal docente e dagli studenti sia in aula che per lo svolgimento delle attività formative extra-aula; d) Smartphone in classe per sessioni di live twitting; e) Software di produttività per la didattica; f) scrittura di e-book di classe.
3. Alto engagement.
4. Struttura orizzontale di apprendimento.

Uso dei media audio e visivi

STORYTELLING

1. Engagement.
2. Digital (video) storytelling. Creare e diffondere i contenuti relativi al corso e alla Talent Academy

Generazione di conoscenza

TESI SPECIALISTICHE

Partecipatory learning. Interazione con le community online (Linkedin), anche grazie al progetto tesi in crowd.